MUSICA, VITA ED ALTRE AMENITÀ


27.10.06

Ascolti della settimana (23-27 ottobre)

Provo a sostituire le faccine ai voti, vediamo se e' comprensibile. Nell'ordine, dal minore al maggior gradimento:
Bocca cucita Indeciso Pazienza Sorriso Occhiolino Figo Scioccato

Gospel: The Moon is a Dead World (2005) Figo (R)
Questo disco rappresenta l'incontro che attendevo da tempo tra screamo, postcore "à la Neurosis" e progressive rock. Perdersi nelle descrizioni è inutile, perché l'album suona esattamente come ce lo si può aspettare (e questo è un po' il suo difetto): cantato in scream disperatissimo, ritmiche intricate e ipercinetiche, manierismi chitarristici post-hardcore, continue transizioni d'atmosfera e cambi di tempo, onnipresente organo a aumentare il drammatismo, crescendo a profusione. Il disco pero' e' travolgente, senza un momento debole, i pezzi epici e tesissimi, con atmosfere apocalittiche e alcuni passaggi davvero da lacrime agli occhi. Must have per tutti gli appassionati dei generi in questione.

Idiot Flesh: The Nothing Show (1995) Figo (R)
Caboto: Hidden or Just Gone (2006) Figo (R)

Long Fin Killie: Houdini (1995) Scioccato
L'avevo da un po', ma ancora non l'avevo ascoltato. Poi mi e' stato consigliato come "tutto quello che piace a te in musica" e l'ho messo su con il massimo delle aspettative. Perfettamente corrisposte. Post-rock fatto di canzoni, che sposa elementi distantissimi ottenendo un sound unico e paradisiaco. Voce acuta e flebile, quasi sussurrata, drumming scarno, ripetitivo ma coloratissimo e jazzato, intrecci di chitarra vagamente wave ma molto originali, spesso giocati sugli armonici. Basso tanto prominente quanto discreto, inserti fiatistici o violinistici (un po' alla Dirty Three), in una magica alchimia che rievoca i Talk Talk in maniera del tutto personale. Qualche brano e' un po' piu' tipicamente rock, con voce filtrata e esplosioni chitarristiche shoegazer (notevole in particolare "The Heads of Dead Surfers" con Mark E. Smith dei Fall). E' un capolavoro, perche' se ne parla cosi' poco?

Television: Marquee Moon (1977) Sorriso (R)
The Feelies: Crazy Rhythms (1980) (R)
Lula Côrtes & Zé Ramalho: Paêbirú (1975) Scioccato

Ground Zero: Revolutionary Pekinese Opera Ver.1.28 (1996) Scioccato
Ground Zero: Plays Standards (1997) Figo
Oh che bella scoperta. Questo genere di "pasticci" no-wave/noise/jazz/taglia-e-cuci sono la classica cosa che puo' solo farmi venire il voltastomaco o piacermi da matti. Fortunatamente questi due dischi hanno sortito il secondo effetto. Il primo disco è davvero eccezionale, molto coeso nonostante l'estrema diversità del materiale alla base dei pezzi. C'e' un retrogusto molto progressive nel drumming (che spesso si avventura in territori hip-hop, altra cosa che adoro) e nell'impostazione generale, elemento comune di parecchio avant-noise giapponese peraltro. Il secondo disco è composto solo da cover, tra cui una dei miei adorati Massacre ("Bones") e una folgorante reinterpretazione del classicone "I Say a Little Pray for You". Uno spasso.

Art Fleury: I Luoghi del Potere (1980) Scioccato (R)
Art Fleury: The Last Album (1981) Figo (R)
Grandissimo gruppo bresciano, gli Art Fleury pubblicano un primo album a metà tra Faust ed Henry Cow e un secondo più astratto e wave. La vena e' quella del Rock in Opposition, fortemente schierata accanto al movimento operaio. Il primo disco e' formato da quattro lunghi brani, collage di annunci ferroviari, spezzoni radiofonici, "found sounds", chitarra acustica, batteria, synth, archi e fiati vari e chi piu' ne ha piu' ne metta. Pezzi variegatissimi ma strepitosamente coesi, con accenni di fraseggi jazz, cavalcate kraute, martellamenti industriali, sferzate stravinskiane e tappeti di sintetizzatori a formare paesaggi alienanti quanto la società che raffigurano. Davvero un album da riscoprire, peraltro mi pare ne stia uscendo o ne sia appena uscita una ristampa.

Black Flag: The Process of Weeding Out (1985) Pazienza
Quicksilver Messenger Service: Happy Trails (1969) Scioccato (R)
Noir Désir - Veuillez rendre l'âme (à qui elle appartient) (1989) Figo
Captain Beefheart - Trout Mask Replica (1969) Occhiolino (R)
Terry Riley - A Rainbow in Curved Air (1969)

2 comments:

hybris said...

D'ora in poi mi immaginerò ogni volta la tua faccia che fa quelle espressioni.

manfroze said...

Meglio i voti.