MUSICA, VITA ED ALTRE AMENITÀ


11.5.06

Modest Mouse: The World at Large

Sono andato a cercare oggi il testo di questa canzone, ed è figo, mi ci ritrovo molto. Lo appiccico qua, e ci piazzo pure l'mp3 che non fa mai male.

Ice-age heat wave, can't complain.
If the world's at large, why should I remain?
Walked away to another plan.
Gonna find another place, maybe one I can stand.

I move on to another day,
To a whole new town with a whole new way.
Went to the porch to have a thought.
Got to the door and again, I couldn't stop.

You don't know where and you don't know when.
But you still got your words and you got your friends.
Walk along to another day.
Work a little harder, work another way.

Well uh-uh baby I ain't got no plan.
We'll float on maybe would you understand?
Gonna float on maybe would you understand?
Well I'll float on maybe would you understand?

Uh-uh-uh...

The days get shorter and the nights get cold.
I like the autumn but this place is getting old.
I pack up my belongings and I head for the coast.
It might not be a lot but I feel like I'm making the most.

The day's get longer and the nights smell green.
I guess it's not surprising but it's spring and I should leave.
Uh-uh-uh

I like songs about drifters - books about the same.
They both seem to make me feel a little less insane.
Walked on off to another spot.
I still haven't got anywhere that I want.

Did I want love? Did I need to know?
Why does it always feel like I'm caught in an undertow?
Uh-uh-uh...
Uh-uh-uh...

The moths beat themselves to death against the lights.
Adding their breeze to the summer nights.
Outside, water like air was great.
I didn't know what I had that day.

Walk a little farther to another plan.
You said that you did, but you didn't understand.
Uh-uh-uh...

I know that starting over is not what life's all about.
But my thoughts were so loud, I couldn't hear my mouth.
My thoughts were so loud, I couldn't hear my mouth.
My thoughts were so loud.

Modest Mouse: Il Mondo a Piede Libero (*)

Un' ondata di calore dall'era glaciale, non posso lamentarmi.
Se il mondo è a piede libero, perché dovrei rimanere?
Passo a un altro piano:
Troverò un altro posto, magari uno che posso sopportare.

Mi sposto verso un altro giorno,
Una città tutta nuova con un modo di vivere tutto nuovo.
Vado sotto al portichetto per pensarci un po',
Arrivo alla porta e di nuovo non posso fermarmi.

Non sai dove e non sai quando,
Ma hai ancora le tue parole e hai ancora i tuoi amici,
Cammina verso un altro giorno,
Lavora un po' di più, lavora in un altro modo.

E oh-oh baby non ho nessun piano,
Sarà come fluttuare, capisci?
Sì, fluttuare, capisci?
Sarà come fluttuare, capisci?

I giorni si accorciano e le notti diventano fredde,
Mi piace l'autunno, ma 'sto posto sta diventando vecchio.
Faccio su quel che ho e vado verso la costa,
Non sarà molto ma sto facendo del mio meglio.

Il giorno è diventato più lungo, la notte profuma di verde,
Non dev'essere così sorprendente, ma è primavera e devo partire.

Mi piacciono i vagabondi sconclusionati e i libri su di loro,
Entrambi mi fan sentire un po' meno anormale.
Mi sposto da un'altra parte,
Ancora non sono arrivato in nessun posto che mi soddisfi.

Voglio l'amore? Voglio sapere?
Perché mi sembra sempre di esser trasportato da un riflusso?

Le falene vanno a sbattere contro le luci fino alla morte,
Aggiungendo la loro brezza alle notti d'estate.
Fuori, l'acqua come l'aria è grandiosa.
Non so che avessi quel giorno.

E' tempo di andare oltre, verso un altro piano.
Hai detto di sì, ma mica avevi capito.

Ok che ricominciare da capo non è il punto, nella vita,
Ma i miei pensieri erano così forti che non potevo sentire la mia bocca.
Ma i miei pensieri erano così forti che non potevo sentire la mia bocca.
Ma i miei pensieri eranno così forti...


(*) Libera traduzione del sottoscritto, assieme al testo sottostante.

Modest Mouse: The World at Large

5 comments:

Mexicat said...

cacchio, l'ho scaricata per sfizio e mi ha preso, l'ho in loop da mezz'ora.. pensare che dei Modest Mouse avevo The Lonesome Crowded West e non mi piaceva per niente, proverò con l'album dal quale viene questa. saluti!

Gika

Anonymous said...

ciao.non so chi tu sia.ma sono stupita,stordita.questa pancia infinita piena di umori,che è internet,mi appiattisce ogni volta.che rischio di lasciarmi aspirare.potrei andare avanti ore a cercare degli echi di me stessa.in giro.semplicemente.la sensazione è come quella di camminare tra la folla a occhi bassi,e poter vedere solo i piedi,le scarpe,delle persone.che è niente dell'identità di ciascuno.ma in fondo rimane il bello del fatto,che qualcuno di sconosciuto veda il bello proprio dove lo vedo io.tra la folla.è come fissare lo stesso punto.*

wago said...

Ti diro', Gika: dopo sto disco ho scaricato "The Moon and Anctartica" e mi ha deluso parecchio. "Good News..." mi piace perché è spensierato, molto ritmato, orecchiabile ed eclettico, mentre ho trovato l'altro disco più moscio e serioso. So che tanti lo trovano emozionantissimo ma a me più che altro annoia...

Mexicat said...

sto ascoltando Good News e mi ha preso piuttosto bene. mi sembra molto più curato, "levigato" rispetto a Crowded West. forse è un po' spaesante (16 canzoni son tante da digerire), però l'impressione iniziale è ottima. gracias

Anonymous said...

bravo, ottima traduzione (non come tutte quelle letterali che si trovano in giro)!